Associazione Oncologica Senigalliese – #7

0
117

L’assistenza ai malati di cancro

L’Associazione Oncologica Senigalliese è nata nel 1994 e da quel giorno ha fatto tantissima strada, crescendo dal punto di vista professionale, etico e morale. I membri ed i volontari dell’associazione assistono a domicilio i malati oncologici in tutto il territorio della valle del Misa, con migliaia di accessi nelle case all’anno. C’è un’équipe di lavoro, composta da medici, psicologi, infermieri e volontari che garantisce l’assistenza ai malati in maniera estremamente professionale, dignitosa ed umanitaria.

Tutti i venerdì alle 19.00 su Radio Duomo Fm 95.2 Mhz

La presa in carico
La presa in carico del paziente comincia dal reparto di oncologia dove, a seguito della visita del medico si valuta se il paziente è in grado di essere preso in assistenza domiciliare. Da quando viene fatta la richiesta, la prima visita viene effettuata entro la giornata. Insieme al medico di medicina generale del paziente poi, si valuta lo stato della malattia, molti pazienti vengono assistiti durante la chemioterapia fino alla guarigione. Per altri, secondo le statistiche circa un centinaio all’anno, che sono nella fase terminale della malattia, si cerca di individuare dal punto di vista palliativo quale sia la terapia migliore da seguire.

La malattia
La diagnosi oncologica è una tempesta che arriva in una famiglia ed è il momento in cui l’associazione interviene. È un campo scoperto dove si gettano le maschere di fronte alla malattia. Non c’è la distanza del camice, della scrivania, non c’è nessun muro. Si affrontano soprattutto le conseguenze psicologiche, che provano non solo i malati ma tutti i familiari. Ci sono casi in cui il problema principale non è la malattia ma la solitudine, per chi non ha famiglia e si trova completamente solo. Per questi pazienti poter vedere un gruppo di persone in casa è molto importante.

L’aspetto psicologico
Con il tumore la vita cambia. Il tumore è una malattia molto particolare perché mette in atto una minaccia alla vita stessa, evoca pensieri funesti legati alla morte. Per questo prima di ogni intervento psicologico, soprattutto con un malato terminale, è necessario svolgere una riflessione individuale sul come si vive la morte, chiedersi come ci si relaziona, cosa se ne pensa. Solo così ci si potrà relazionare con un paziente onestamente, senza indossare una maschera.

associazione oncologica senigalliese prospettive

La formazione
Per l’Associazione Oncologica Senigalliese è il requisito fondamentale per affrontare questo tipo di relazioni ed è necessaria già dal momento della comunicazione della diagnosi, che deve esse data lasciando sempre uno spiraglio di luce, un briciolo di speranza. Un aspetto centrale è la totalità del dolore, che non coinvolge solo il lato fisico, ma anche quello emotivo e psicologico legato alla perdita. Non si fanno sedute terapeutiche perché, purtroppo, non c’è tempo, ma si cerca, con una serie di interventi, di comprendere quali siano le paure, le ansie ed i bisogni di una persona e della sua famiglia in questa circostanza. Si cerca di riuscire a dare gli strumenti per la risoluzione dei problemi, che possono assumere tantissime forme.

La famiglia
Quando si prende in carico un paziente, automaticamente si prende in carico tutta la famiglia: che siano i genitori, i coniugi, i figli, è necessario intervenire con tutto il nucleo di affetti di un malato. In particolar modo è necessario saper intervenire con le fasce di età più piccole. Spesso tendiamo a non spiegare ai bambini la realtà nel tentativo di proteggerli, ma loro percepiscono le emozioni, sanno che c’è qualcosa che non va ma non sanno cosa. In questo modo non sanno come affrontarlo e questo non è giusto.

I volontari
La base dell’Associazione Oncologica Senigalliese è l’attività svolta dai volontari, che vengono introdotti alle famiglie dopo la presentazione della psicologa. Spesso svolgono una o due visite a domicilio settimanali per ogni paziente. Si possono presentare tante situazioni diverse, alcune potenzialmente causa di grande stress personale e per affrontarle è necessaria tanta formazione. C’è una selezione al termine del percorso formativo e chi risulta idoneo può fare il volontario.

L’équipe
L’équipe di lavoro dell’Associazione Oncologica Senigalliese è composta da più figure professionali, tra cui medici, infermieri e psicologi. Alcuni di loro sono intervenuti nel corso della puntata: Dott. Danilo Massidda, medico specialista e responsabile équipe, Dott.ssa Rossana Francheschini, psicologa, psicoterapeuta e formatrice e la Dott.ssa Novelli Maria Cristina, biologa e volontaria dell’associazione. Oltre a loro è intervenuto anche il presidente, dott. Paolo Quagliarini.

Brani scelti dall’Associazione Oncologica Senigalliese
1# Fabrizio Moro – L’eternità (Il mio quartiere) ft. Ultimo
2# Franco Battiato – La Cura
3# Coldplay – Paradise
4# Leonard Cohen – Hallelujah
5# Ermal Meta – Dall’alba al tramonto
Programma condotto da Fabrizio Ricciardi
Scritto da Luca Marconi

Ascolta la puntata precedente con ospite Gent’d’S’nigaja

Gent’d’S’nigaja – #6