L’ambulatorio Solidale “Paolo Simone” Moundodè

La Presidente dell’Ambulatorio Solidale “Paolo Simone” Moundodè la Dott.ssa Emanuela Sbriscia Fioretti è stata ospite dell’ultima puntata di “Prospettive, il sociale si racconta in radio

Tutti i venerdì alle 19.00 su Radio Duomo Fm 95.2 Mhz

Il diritto alla salute

Rappresenta per il Costituente un fondamentale diritto dell’individuo, oltre che un interesse primario per la collettività.
Esso si sostanzia nel diritto all’integrità fisica e psichica, sia nel senso di poter accedere a trattamenti medici di prevenzione e cura sia nel senso di poter godere di un ambiente di vita e lavoro salubre.
La salute è quindi considerata un diritto fondamentale, in quanto rappresenta la premessa biologica che, garantendo l’integrità fisica, permette l’esercizio di tutti gli altri diritti presi in considerazione dall’ordinamento, indispensabile dunque per il pieno sviluppo della persona umana.
Ma non sempre è semplice avere accesso alle cure mediche e molti, soprattutto coloro che versano in stato di indigenza o di emarginazione sociale, rischiano di rimanere esclusi.
L’Ambulatorio Solidale Paolo Simone Maundodè è nato proprio per combattere questo fenomeno e garantire cure gratuite e tempestive agli indigenti.
Il Presidente dell’Ambulatorio Solidale “Paolo Simone” Moundodè, la Dott.ssa Emanuela Sbriscia Fioretti, è stata ospite dell’ultima puntata di “Prospettive, il sociale si racconta in radio” e, dopo un anno di attività del centro, ha raccontato la storia di questo progetto.

L’ambulatorio

Ha aperto le porte circa un anno fa, ma l’idea è sorta molto tempo prima, quando un gruppo di medici ed infermieri, su tutti il Dott. Mariotti, ha cominciato ad interrogarsi sul tema dell’accesso alle cure sanitarie da parte di pazienti privi della possibilità di pagare visite private e quindi di superare le lunghe liste d’attesa tipiche della sanità pubblica.
La morte del Dott. Paolo Simone, da sempre attivo nell’ambito della tutela dei più fragili, è stata la scintilla che ha fornito definitivo impulso alla nascita dell’ambulatorio solidale che oggi è gestito in sinergia con Caritas Senigallia e si trova presso il centro Caritas di via Gramsci 17.

I servizi

Grazie all’attività di circa 80 volontari (tra cui medici, infermieri, farmacisti, logopedisti, fisioterapisti e personale amministrativo) il centro offre per due giorni alla settimana un servizio ambulatoriale “generalistico” che consente ai pazienti di svolgere una prima visita di controllo alla quale, se necessario, seguono visite specialistiche gratuite. In alcuni casi l’assistenza fornita si traduce in un concreto aiuto per le persone in difficoltà ad accedere ai circuiti del sistema sanitario nazionale.

ambulatorio solidale paolo simone moundodè

I destinatari

I servizi sono rivolti a tutti coloro che non riescono ad accedere alle prestazioni sanitarie pubbliche a causa del loro stato di bisogno. Beneficiano delle prestazioni del centro cittadini stranieri extracomunitari, persone senza fissa dimora ma anche molti cittadini italiani che versano, anche momentaneamente, in stato di difficoltà.

Il problema

La necessità di attivare un ambulatorio solidale sottolinea l’inadeguatezza dello Stato di fare fronte, sul piano sanitario, alle esigenze dei pazienti, soprattutto dei più poveri.
Questo rischia di diffondere il problema della rinuncia alle cure di coloro che non possono permettersi di fare ricorso a visite private.
Si tratta di un fenomeno molto diffuso. Recenti studi hanno evidenziato come famiglie a basso reddito, anziani soli e giovani disoccupati riportino un ritardo notevole nell’accesso alle cure.
Inoltre la popolazione nazionale è sempre più anziana e questo determina una maggiore necessità di far fronte alla gestione di patologie croniche che richiedono molte risorse. Temi questi che devono necessariamente essere posti al centro dell’agenda politica da parte degli amministratori pubblici.

Donazione di farmaci all’ambulatorio solidale

L’ambulatorio Solidale “Paolo Simone” Maundodè raccoglie farmaci anche grazie all’ausilio del Comune di Senigallia.
I privati possono donare farmaci non scaduti e non utilizzati in confezioni integre.
È possibile inoltre effettuare donazioni sul conto corrente dedicato all’Ambulatorio Solidale “Paolo Simone” Moundodè
Un’occasione preziosa per sostenere un luogo che, una volta di più, ci ricorda l’importanza della solidarietà. “Sono quello che sono grazie a loro” è il significato della parola Maundodé, perfetta sintesi della mission dell’Ambulatorio Solidale “Paolo Simone” Moundodè

Brani scelti da Emanuela Sbriscia Fioretti
1# Daniele Silvestri – A Bocca Chiusa
2# Ivano Fossati – C’è Tempo
3# Rag’n’Bone Man – Human
4# Paul Simon – Homeless
5# Simone Cristicchi – Abbi Cura di Me

Programma condotto da Fabrizio Ricciardi
Scritto da Fabrizio Ricciardi

Ascolta la puntata precedente con ospite l’Associazione Gattofili Anonimi Senigalliese

Associazione Gattofili Anonimi Senigalliese – #9