Nesli sorprende le ragazze della Comunità di Fano con una visita inaspettata regalando emozioni indimenticabili.

Era fine gennaio quando le ragazze di Fano decidevano di girare un video cantando uno dei maggiori successi di Nesli per poi inviarlo all’artista come augurio per la sua partecipazione a San Remo e soltanto pochi giorni fa mi chiedevano come mai non fosse stato possibile incontrarlo.

Esattamente il giorno dopo vengo contattata da Federica, sorella di Nesli, che mi comunica come suo fratello Francesco, in visita a Senigallia, avesse piacere di incontrare le ragazze e fare loro una sorpresa.

Una coincidenza davvero straordinaria, foriera di quella che sarebbe stata per le ospiti della Comunità di Fano una giornata da ricordare.

Francesco Tarducci, in arte Nesli, ha raggiunto la struttura nel pomeriggio di mercoledì 5 luglio tra lo stupore e l’incredulità delle ragazze che, in accordo con la coordinatrice, non erano state avvisate.

Sorrisi, sguardi complici, occhi lucidi e tanto imbarazzo, anche da parte del cantante che si è mostrato con estrema spontaneità e sensibilità.

Le ragazze lo hanno accompagnato a visitare la comunità, hanno fatto merenda con lui offrendogli il gelato e chiacchierando in cucina della sua esperienza a Master Chef, hanno raccontato dei voti a scuola, dei loro impegni estivi, tutto in un clima che si è via via trasformato in una conversazione tra amici, superando le iniziali distanze e timidezze.

Dopo la visita della struttura Nesli si è seduto in giardino con tutto il gruppo e si è aperto un lungo dibattito sulla musica, sulle preferenze, su come a volte la rigidità di restare ancorati ad un unico genere musicale sia legato ad un particolare stato d’animo e di come è bello poter pensare che la colonna sonora della nostra vita si arricchisca con le emozioni che impariamo a conoscere.

Il cantante è rimasto con le ragazze per più di due ore che sono proseguite con foto di gruppo, selfie, autografi e una canzone intonata tutti insieme.

Un pomeriggio emozionante per tutti, anche per noi che lavoriamo quotidianamente accanto ai ragazzi e sappiamo quanto la loro vita li abbia spesso esposti a delusioni e diffidenza.

Francesco ha condiviso le sue esperienze artistiche ma anche i suoi pensieri, ha trasmesso sensazioni vere e inspirato fiducia nelle ragazze, ha semplicemente parlato con il cuore.

Ci siamo salutati con la promessa di informarlo dei nostri futuri progetti artistici (gli ospiti delle nostre comunità frequentano laboratori musicali, teatrali, grafici, ecc..) e mentre stavamo uscendo dal cancello una sorpresa che le ragazze della Comunità Vivere Verde Fano hanno voluto regalare a Nesli per ringraziarlo della visita: il coro tutte insieme della canzone “Andrà tutto bene”.

Desideriamo che i giovani, e non soltanto loro, riescano a credere che andrà tutto bene e che sviluppino un ottimismo costruttivo verso il futuro, a dispetto di quanto accade intorno a noi.

A volte per infondere questo sentimento basta realizzare qualche piccolo sogno, suggerire una strada diversa dall’unica che si pensava, trasformare un anonimo caldo pomeriggio estivo in un ricordo che rimarrà impresso per tutta la vita.

Nesli
Nesli circondato dal Team Vivere Verde Onlus

 

Autore: Monica Grossi 
Foto:   Mirko Silvestrini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here